Il Generatore Eolico

Le Pale Eoliche

Oggi è più che mai all’ordine del giorno la ricerca di fonti alternative di energia. Con il passare del tempo infatti, le risorse energetiche del pianeta diminuiscono e prima o poi finiranno. Senza contare i danni ambientali che produce lo sfruttamento di fonti di energia obsolete come ad esempio quelle derivanti dal petrolio e dal carbone!

Diventa quindi necessario convertire i sistemi energetici attuali con quelli delle cosiddette energie rinnovabili. L’energia rinnovabile per eccellenza è l’energia eolica, cioè quella ricavata dalla trasformazione dell’energia cinetica del vento in energia elettrica.

Il generatore eolico è la macchina che ha la funzione di “catturare” l’energia del vento.

Ci sono due tipi di generatori eolici, quelli ad asse verticale e quelli ad asse orizzontale, vedremo in seguito quali sono le differenze.

Entrambi i tipi di generatori hanno bisogno di una velocità minima del vento, che oscilla tra i 3 e i 5 metri al secondo e che si traduce in una produzione di energia di circa 1,5 Megawatt, con picchi di 3 Megawatt.

Una caratteristica molto importante dei generatori eolici è che il costo necessario per la manutenzione è praticamente nullo.

Ma vediamo nel dettaglio i due gruppi di generatori eolici:

Generatori Eolici ad asse verticale

Generatori Eolici ad asse orizzontale



Il Generatore Eolico ad asse verticale

Generatore Eolico di tipo Savonius
I generatori eolici ad asse verticale (noti anche come VAWT, abbreviazione della definizione in inglese, Vertical Axis Wind Turbines) non sono efficienti come i più comuni generatori eolici ad asse orizzontale (paragonati a questi ultimi rendono circa il 30%), ma il loro utilizzo offre un beneficio nelle situazioni in cui il vento non è molto forte.

Inoltre al contrario di quelli ad asse orizzontale sono facili da costruire, indipendenti dalla direzione del vento, cioè non hanno bisogno di essere orientati ogni volta che questa cambia, e possono essere montati anche in prossimità del suolo.

Sono anche molto sicuri, perchè con una esigua quantità di parti mobili sono in grado di resistere anche davanti ad una forte e improvvisa turbolenza o raffica di vento.

La loro diffusione industriale è praticamente inesistente, anche se ci sono dei recenti tentativi di rendere queste macchine più efficienti e consentire quindi il paragone con quelle ad asse orizzontale, che sono lo standard per quanto riguarda lo sfruttamento dell’energia del vento, o energia eolica.

Il Generatore Eolico ad asse orizzontale

I generatori eolici ad asse orizzontale sono largamente più diffusi di quelli ad asse verticale. La loro maggiore efficienza è un parametro che gli consente di essere la macchina eolica più diffusa.
Pale Eoliche

Un generatore eolico ad asse orizzontale (o HAWT, dall’inglese Horizontal Axis Wind Turbines) è formato da una torre alta anche 100 metri sulla cui sommità è posto un generatore elettrico che viene azionato da un rotore a 2 o 3 pale, lunghe circa 20 metri.

Questo tipo di macchina eolica, al contrario di quella ad asse verticale, per funzionare ha bisogno di essere orientata nella direzione del vento.

In caso di velocità del vento troppo elevata, interviene il sistema frenante che blocca la macchina, per ragioni di sicurezza.

Il più classico degli esempi di generatori eolici ad asse orizzontale sono le pale eoliche, che cominciano ad essere molto diffuse sul territorio nazionale, in particolare al sud, dove i venti sono più forti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>